Benvenuti nel blog della classe 5^C

giovedì 23 febbraio 2012

Il pendolo di Foucault

Il pendolo di Foucault, così chiamato in onore del fisico francese Jean Bernard Léon Foucault, fu concepito come esperimento per dimostrare la rotazione della Terra

L'animazione del pendolo di Foucault, situato in questo caso nell'emisfero australe, evidenzia la direzione di rotazione antioraria. 
Il fisico francese Jean Bernard Léon Foucault (1819-1868) effettuò nel 1851 un esperimento per dimostrare il moto di rotazione terrestre. Per evidenziare la rotazione della Terra occorreva predisporre qualcosa che rimanesse fisso mentre la Terra girava. 
Fu così costruito un pendolo, costituito da un filo lungo circa 70 metri, al quale era sospesa una sfera di ferro pesante 30 chili con applicata un'asticella che sfiorava il terreno cosparso di sabbia. 
Il pendolo venne fissato con un perno girevole alla cupola del Pantheon di Parigi. Poiché una volta messo in oscillazione, un corpo oscilla sempre nello stesso piano, in altre parole il piano di oscillazione di un pendolo rimane invariato nello spazio, se la Terra fosse ferma l'asticella avrebbe dovuto tracciare sulla sabbia sempre la stessa riga. Invece, dai segni lasciati sul terreno si vide che effettivamente il suolo ruotava rispetto al piano in cui oscillava il pendolo. 
Le righe descritte dall'asticella cambiavano lentamente direzione e dopo 24 ore coincidevano nuovamente con l'oscillazione di partenza. 
Va detto che questo fenomeno non si verifica all'equatore, poiché qui il piano di oscillazione è parallelo all'asse terrestre.
image

image
Il pendolo di Foucault installato nel Pantheon di Parigiimage
Pendolo installato al Conservatorio Nazionale di Arti e Mestieri di Parigi


image

Pendolo di Foucault al Museo delle Scienze della Ciutat de les Arts i les Ciències di Valencia

10 commenti:

  1. Ciao maestro sono bellissime le foto.

    RispondiElimina
  2. ciao maestro ho letto la storia e ho visto le immagini.
    la storia non lo capita molto bene ma cerco di farmela spiegare.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. L'esperimento è stato fatto per dimostrare che la Terra ruota su se stessa, il movimento di rotazione, il giorno e la notte, i fusi orari... Comunque lunedì ne parliamo in classe

    RispondiElimina
  4. Ciao maestro e fantastico,ma non ho capito be un po si.

    RispondiElimina
  5. wowwwww è stupendo e molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaia. E' stato geniale perchè, con strumenti semplici è riuscito a dimostrare che la terra gira su se stessa, moto di rotazione.

      Elimina
  6. La prima foto,assomiglia ad un pezzo dell'interno del Duomo di Milano (appate la "panchina-metro".
    Ciao.A domani.

    RispondiElimina